UNA DENUNCIA IN ONORE

0
1289

UNA DENUNCIA IN ONORE

La più grave malattia di oggi è la mancanza di moralità.

Mi sono chiesto se fosse giusto scendere in campo, in mezzo alla rovina generale, con il rischio di compromettersi per il fatto di avere a cuore la verità di volerla sottolineare, in un epoca così vile e votata alla menzogna e alla salvaguardia dei pochi interessi residui possibili.

Ho un unico interesse: sentirsi onorato di farmi fotografare affianco degli Eroi, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Ebru Timtik e tanti altri nomi che hanno firmato con coraggio la verità.

Giovanni Falcone, all’anagrafe Giovanni Salvatore Augusto Falcone, è stato un magistrato italiano, vittima di Cosa nostra in Italia insieme alla moglie Francesca Morvillo e ai tre uomini della scorta: Antonio Montinaro, Rocco Dicillo e Vito Schifani.

Paolo Emanuele Borsellino è stato un magistrato italiano, vittima di Cosa nostra nella strage di via D’Amelio assieme ai cinque agenti della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.

Ebru Timtik è stata un avvocato e attivista turca di origine curda, impegnata nella difesa dei diritti umani, arrestata con l’accusa di far parte di un gruppo considerato terrorista da Ankara, condannata e morta dopo 238 giorni di sciopero della fame dopo aver chiesto un processo equo.

Ecco le mie immagini assieme a questi personaggi. Non ho paura, perché sono insieme a loro e sono sicuro che la Legalità esista ancora, oggi più che mai.

Rispetto il mio senso del Dovere, perché ho rispetto della vita e delle scelte di questi personaggi.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.