Lettera di Salvatore Rainò a bill Gates

0
372

LETTERA DI SALVATORE RAINO’ A BILL GATES

ITALIAN

Caro amico,

mi permetto di chiamarti così, almeno per confermare la tua nota immagine di amico dell’umanità.

Questa lettera, che scrivo, non riguarda solo me, ma un numero gigantesco di persone che sono dalla parte mia, perché io sono dalla parte loro.

Vedi, la mia persona e la tua onorata veste di presentazione alla società mondiale avrebbero apparentemente molti punti in comune.

A tutti e due  piace eccellere, e vincere, tramite una  competizione con altre figure, che poi risultano sullo sfondo rispetto a noi.

Vi è però una differenza fra me e te: tu cerchi chi non può reagire, io amo la lotta leale e che permette all’avversario di disporre di tutti i suoi mezzi.

Io guardo negli occhi chi vuole sfidarmi, tu ti servi di mille trucchi per colpirlo.

Io uso la forza per difendermi, tu attacchi per vincere e basta.

L’attività filantropica di cui il mondo compiaciuto ammanta i tuoi percorsi sta risultando per sempre più persone un’attività completamente diversa.

Sei il padrone dei sistemi di diffusione, controllo, e sabotaggio guidato del network, virtuale e reale, che hai completamente tra le mani.

Tu hai pensato che ciò ti avrebbe dato poteri illimitati.

Però non hai considerato che i fenomeni biologici non sono come quelli informatici, perché, all’improvviso, presentano una variabile imprevista, che non si riesce a gestire con le stesse regole che conosci ed usi abitualmente.

La lettera che ti sto scrivendo, potrebbe essere inviata, opportunamente modificata, ad altre note figure che si muovono nel Pianeta, con stile paragonabile al tuo.

Spero che queste persone leggano la mia lettera a te rivolta, e riflettano con attenzione.

Da un momento all’altro, mi occuperò anche di loro.

L’elenco di “fatti” che mettono in seria discussione la tua filantropia è talmente grande che dovresti essere più attento al feedback automatico che ciò sta inducendo nella presa di coscienza e nella reazione possibile da parte di quella gente anonima, che tu non sei abituato a guardare in faccia, ma che contiene anche me, che non aspetto altro di incontrarti e guardarti negli occhi.

Tu sei il dio del controllo, sicuramente ti interesserà incontrarmi.

Questa lettera, fiondata nel web, sarà subito intercettata dai tuoi sistemi, e quindi ci aspettiamo, a milioni, che desti il tuo interesse.

Vediamo che cosa scegli di fare, se la ignori, oppure accetti di incontrarmi, davanti a quella gente che avrebbe tanto piacere di partecipare ad un incontro del genere.

Tu sai perché ti scrivo in questo modo e in questo momento storico, in cui ti stai esprimendo al massimo per determinare, influenzare e usare le situazioni covid, che hanno raggelato la vita nel mondo.

Probabilmente sei adirato, perché ritieni che io ti stia mancando di rispetto.

Ma vuoi che elenchi tutte quelle persone che non hai rispettato?

Sai, tu sei il mago dell’informatica, io invece sono il mago del linguaggio.

Perché non ti cimenti nel confronto con me?

Non riesco a provare sentimenti negativi per te, ma non intendo continuare ad assistere alle inesattezze sulle quali basi la tua relazione con il resto del Mondo.

Potremmo anche diventare amici, se soltanto rifletti su quante cose belle potresti fare se diventi il vero emblema della vita e della filantropia.

Il mondo sa perdonare, a patto che veda un cambiamento concreto dei comportamenti dannosi in comportamenti positivi, perché tutti abbiano pari opportunità ad esprimere la propria intelligenza e la propria armonia, e a poter vivere con tranquillità e dignità.

 

ENGLISH

Dear friend,

allow me to call you that, at least to confirm your well-known image as a friend of humanity.

This letter, which I am writing, does not concern just me, but a huge number of people who are on my side, because I am on their side.

See, my person and your honored presentation to world society would apparently have many points in common.

Both of us like to excel, and win, through a competition with other figures, who are then in the background compared to us.

However, there is a difference between you and me: you are looking for those who cannot react, I love the fight that  allows the opponent to have all his means.

I look in the eyes who wants to challenge me, you use a thousand tricks to hit him.

I use force to defend myself, you attack to win and that’s it.

The philanthropic activity with which the smug world cloaks your paths is becoming a completely different activity for more and more people.

You are the master of the diffusion, control, and guided sabotage systems of the network, virtual and real, that you have completely in your hands.

You thought that this would give you unlimited powers.

But you have not considered that biological phenomena are not like computer science, because, suddenly, they have an unexpected variable, which you cannot manage with the same rules that you know and usually use.

The letter I am writing to you, could be sent, suitably modified, to other well-known figures who move on the Planet, in a style comparable to yours.

I hope these people read my letter to you, and think carefully about it.

At any moment I will take care of them.

The list of “facts” that seriously question your philanthropy is so large that you should be more attentive to the automatic feedback that this is leading to awareness and possible reaction from those anonymous people that you are not used  to look in the face, but that also contains me, so I am looking forward to meet you and look you in your  eyes.

You are the god of control, you will certainly be interested in meeting me.

I will put this letter on the web and it will be immediately intercepted by your systems, and therefore we expect, in millions, that you feel real interest in it.

Let’s see what you decide to do, if you ignore it, or you agree to meet me, in front of those people who would be so pleased to participate in such a meeting.

You know why I am writing to you in this way and in this historical moment, in which you are expressing yourself to the maximum to determine, influence and use the covid situations that have chilled life in the world.

You are probably very angry because you think I am disrespecting you.

But do you want me to list all those people you didn’t respect?

You know, you are the wizard of computer science, but I am the wizard of language.

Why don’t you try to give your hand?

I can’t feel negative feelings for you, but I don’t intend to continue to witness the inaccuracies on which you base your relationship with the rest of the world.

We could also become friends, if you only reflect on how many beautiful things you could do if you become the true emblem of life and philanthropy.

The world knows how to forgive, as long as it sees a concrete change of harmful behaviors into positive behaviors, so that everyone has equal opportunities to express their intelligence and harmony, and to be able to live with tranquility and dignity.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.