ALGORITMO COMPRESSO DELLA REALTA’

3
2996

Algoritmo compresso

della realtà

 

  1. Il coronavirus è sempre esistito
  2. Esso muta spontaneamente e non vi è bisogno di inventare altre storie
  3. Gli studi più avanzati indicano che i virus sono espressione di organismi intossicati o sotto l’azione di particolari stress biologici da campi elettromagnetici
  4. Il materiale genetico di ogni organismo contiene fisiologicamente miliardi di frammenti nucleinici dei virus
  5. Qualunque positività virale non diagnostica un’infezione avvenuta, ma solo una condizione di stress biochimico-metabolico, ove il virus è da intendersi come un segnale di trasmissione di informazioni utili per l’adattamento, oppure intercetta frazioni genomiche che sono prive di qualunque specificità, tanto da essere positivamente intercalate fra i più vari substrati, di qualunque genere, come frutti, patate, vino etc.
  6. I quadri clinici virali sono sempre esistiti e quelli attribuiti alla così detta influenza hanno in ogni epoca frequentemente procurato, in svariate situazioni, numeri poderosi di morti e di evoluzioni gravi
  7. In queste situazioni, non vi era il coronavirus attuale
  8. Quindi, il nuovo fattore che genererebbe la situazione di ora non è il virus
  9. Infatti, le stime numeriche dei decessi del 2020 sono addirittura più basse di quelle degli anni scorsi
  10. Tuttavia, vi è stata una criminosa attribuzione dei decessi al covid
  11. Proviamo a fare un discorso logico. Ipotizziamo una variabile rappresentata dal virus, che dovrebbe generare il quadro covid (corona virus desease), qualora ne individuassimo, con qualunque sistema, una positività. Quindi, virus si / virus no, con le dirette conseguenze. Bene. Ora poniamo in chiaro un altro fatto che individua una variabile di tipo diverso, farmaci si / farmaci no. Bene. Risulta per certo che, nei gruppi di persone che non assumono farmaci, l’incidenza dei covid è pari a zero. Quindi, significa che la variabile “farmaci” dirime che la causalità del virus è completamente slegata dall’incidenza del quadro covid ipoteticamente collegato al virus. Resta il dato incontrovertibile, per cui risulta che la variabile dirimente è l’assunzione di farmaci capaci di fare slittare una qualunque influenza o un qualunque quadro di sindrome da raffreddamento verso situazioni critiche, che poi peggiorano anche per trattamenti incongrui come è accaduto in ambienti di Terapia intensiva e Rianimazione
  12. É storicamente acclarato che l’eccesso di Aspirina, come Antinfiammatorio, promuove l’evoluzione maligna del quadro Clinico
  13. Contrastare i sintomi riferiti alla sindrome virale con antinfiammatori è discutibile, in quanto a prescindere dal ruolo di un virus, il meccanismo alla base del quadro covid è quello evocato dall’eccesso di antinfiammatori, che è una condizione molto rappresentata oggigiorno, che non viene tenuta presente, in quanto i giorni trascorsi in casa, dicendo che non si sia iniziata una tempestiva terapia, sono giorni sempre all’insegna dell’eccesso di antinfiammatori. Altrimenti, perché queste persone andrebbero poi in Rianimazione?
  14. Quando si esalta il ruolo terapeutico dell’eparina, come anticoagulante, si trascura completamente il fatto che questi pazienti possono essere andati incontro a squilibri della coagulazione per effetto diretto e indiretto delle terapie farmacologiche in corso da giorni e ritenute innocenti, quando, invece, vi è Letteratura probatoria in tal senso, o addirittura ritenute essere un vuoto terapeutico
  15. Il ruolo protettivo degli anticoagulanti è normale che intervenga nel correggere situazioni scatenate dalle conseguenze del contrasto dell’ipotetico virus, persino in assenza della sua diagnosi causale, per cui mi chiedo perché si è inclini a ritenere il virus responsabile e non si menzionano, invece, gli effetti molto più certi dei farmaci assunti, che, in vario modo, disturbano la risposta immune, favorendo l’azione virulenta dell’eventuale virus, ma soprattutto dei batteri, e inoltre favoriscono aspetti dannosi dell’infiammazione deviata, che attivano trombosi, coagulazione intravascolare disseminata, infezioni opportunistiche, per cui non mi meraviglio che dopo diversi giorni in casa, pieni di farmaci, di cui si trascura l’azione dannosa, vi siano diversi casi gravi
  16. Inoltre, sono emerse infinite situazioni di simulazione dolosa di impegno di personale e strutture a causa del covid, al fine di ottenere i trattamenti speciali economici a ciò collegati
  17. Intanto, a causa della distrazione covid, le disfunzioni diagnostiche e terapeutiche hanno raggiunto livelli da paesi arretrati, con conseguenze gravissime sulla mortalità e sulla storia evolutiva di qualunque problema di salute
  18. In più, i pazienti con quadri clinici gravi sono stati stroncati da trattamenti poi riconosciuti incongrui, oltre che da vere e proprie esecuzioni poste in essere da personale medico e paramedico “allo sbando”, empietà ormai scoperte dalle Forze dell’Arma
  19. La situazione psicotica indotta dalla paura e dalle simulazioni governative pandemiche ha indotto la popolazione ad assumere enormi quantità di farmaci antinfiammatori, capaci, specie in soggetti predisposti, di procurare gravissimi quadri clinici, che corrispondono al covid
  20. Nel frattempo, interpretazioni incomplete e variegate, da parte di vari personaggi, hanno generato maggiore confusione, alimentando derive che ricadono come un danno sociale senza precedenti
  21. Eppure, in alcuni casi, si ritorna a sentire che è necessario somministrare prima di tutto antinfiammatori, ma alla luce di quanto già da me spiegato, è legittimo conservare enormi perplessità in tal senso
  22. Fatti alla mano, ripeto che non mi risulta che nessuno dei soggetti che non assumono farmaci del genere discusso abbia sviluppato sindromi tipo covid
  23. Lungo il 2020, ho tenuto numerosi incontri telematici documentati, praticamente storici, che hanno addestrato varie centinaia di migliaia di persone ad affrontare i comuni sintomi abituali, come quelli noti a tutti da sempre, senza ritenerli sintomi di ciò che chiamano covid, senza abbandonarsi alle isterie collettive così incoraggiate dal sistema globale, astenendosi da qualunque trattamento che non fosse alimentazione sana, vitamine, riposo e tranquillità, e soprattutto il rispetto assoluto della risposta febbrile, ottenendo guarigioni perfette, sempre, in pochi giorni, l’assenza assoluta di evoluzioni come quelle che abbondano nella popolazione che  si comporta secondo il main stream
  24. A questo punto, vorrei che qualcuno riuscisse a spiegarmi come mai questa strana evenienza, così diversa da quello che ci si aspetterebbe in una popolazione ove il virus circola abbondantemente e quindi non dovrebbe risparmiare nessuno, nemmeno le persone che scelgono di non assumere farmaci
  25. A tutto ciò che ho spiegato si aggiunga la tortura del mascherino, del distanziamento sociale, della frenetica misurazione della temperatura attribuita al covid, le lunghe file all’agghiaccio per accedere ai servizi pubblici, supermercati, poste, persino Pronto soccorso, Ambulatori, Ospedali
  26. Bambini e studenti senza alcun diritto, il personale insegnante ridotto a masse informi di persone senza dignità e senza discernimento, eppure insegnano…che cosa
  27. Il personale sanitario non può parlare, i giornalisti devono obbedire, i Medici non possono parlare e pensare
  28. Gli affetti e ogni tipo di libertà completamente aboliti, mentre gli aguzzini in divisa perdono sé stessi, il senso del proprio lavoro e spargono il terrore, eseguendo ordini inobbedibili
  29. Persino i Magistrati, ai quali le persone sensate chiedono di intervenire, restano spaventai e inabilitati, mentre la follia imperversa ormai da più di un anno
  30. Le vaccinazioni, tutt’altro che sensate, sicure e motivate, mietono vittime e generano situazioni oscure che coronano la follia generalizzata
  31. Un’atmosfera di tipo satanico intride ogni contesto e snatura qualunque possibilità di vivere, mentre continua e imperversa la strage finanziaria, tributaria, lavorativa, familiare
  32. Le ludopatie imperversano ai massimi storici, assieme all’obesità, alle patologie mentali, ai suicidi
  33. Siamo in mezzo a moltitudini che non reagiscono più, oppure reagiscono malissimo per futili motivi
  34. Il cielo pieno di aerei che volano a cerchi concentrici sulle città
  35. Questa è solo una descrizione sommaria, perché non bisogna dimenticare che fenomeni deprecabili, in corso da anni, hanno determinato e reso possibile il presente.
  36. Persino stiamo assistendo a Giudici che, in occasione di strani suicidi persino di minori, cercano nei telefonini eventuali indizi, ma non valorizzano la straziante evidenza di una vita ormai divenuta inquietante realtà quotidiana, incompatibile con la vita stessa
  37. Voglio fare un esempio che non potrebbe essere più chiaro. In una comunità, si diffonde una strana forma di diarrea (covid). Molti ritengono che sia una forma di origine virale (coronavirus). Altri continuano ad affermare che la diarrea dipende da alcuni taralli (farmaci). Alla fine, si fa un esperimento e si può osservare che, chi non mangia taralli, assolutamente non ha la diarrea. Secondo voi, la diarrea dipende dal virus oppure dai taralli?

Metafora

Ogni volta che accade

Arrivano dei controlli, il corpo assassinato in terra, i rilievi, si raccolgono gli oggetti.

Si cercano gli indizi, tracce di sangue, oggetti contundenti, impronte digitali.

Si dispone l’autopsia medico legale, la tossicologia, i criminologi, di tutto e di più.

Ma, ogni volta, si tralascia un blister di compresse, alcune supposte, uno sciroppo, insomma non si presta attenzione.

Si continua a dare importanza ora ad un foro di proiettile ora ad un taglio ora ad un livido.

Ma, invece, il foro del proiettile è successivo, perché un pazzo lo ha sparato morto, il taglio dipende dal coltello con cui stava sbucciando la pera, mezz’ora prima di morire, il livido dipende dalla caduta al suolo un’ora prima di spirare.

Ma quel blister, le supposte, lo sciroppo restano invisibili a tutti!

Questo è il ruolo dei farmaci, in mezzo a mille illazioni.

Questa è la storia del mostro inventato da un anno!

ATTENZIONE: IL FATTO PIU’ SERIO E’ CHE UNA PERSONA CHE NON SI SENTE BENE, HA PAURA E PENSA CHE GLI ANTINFIAMMATORI SIANO LA SOLUZIONE, NE PRENDE DI PIU’, NE PRENDE TROPPI, E QUESTO NON E’ UN FATTO SU CUI SI PUO’ SCHERZARE!

Io non so dire se l’abitudine farmacologica sia frutto di interventi guidati in qualche modo, ma di una cosa sono più che certo, cioè che tralasciare la disamina di tale problematica sia pericolosamente superficiale, un po’ come il resto degli elementi di questo maledetto anno trascorso! 

 

Salvatore Rainó

 

 

3 COMMENTI

  1. A mio avviso, il vecchio detto popolare IL TROPPO STORPIA, è sempre valido!
    Purtroppo questa storia del covid-19 è un esperimento geo-politico il quale è stato ampliato dal “mainstream 🤮🤮🤮” con la sua “verità 🤮🤮🤮” fasulla e pericolosissima!
    Sempre a mio avviso, l’unico modo per evitare il lavaggio del cervello, è il lavaggio dell’abitudine dell’accendere la Tv!!!
    Quindi, SPEGNIAMO LA Tv, ed ACCENDIAMO IL CERVELLO!!!
    Sono sicuro che smetteremmo di farci impressionare e si finirebbe con il fare proprio ciò che agevola quanto tanto ci terrorizza: la morte!

  2. Effettivamente le verità del “mainstream” associate ad un continuo BOMBARDAMENTO QUOTIDIANO con il numero spropositato di vittime, a modesto parere della sottoscritta, hanno fatto aumentare, in modo spropositato, il consumo di antinfiammatori i quali hanno agevolato l’aumento delle vittime!
    E pensare che secondo diversi medici, tra i quali anche la dottoressa Margherita Palmeri, basta utilizzare la vitamina C associata a Quercitina e Zinco per aumentare le funzioni del nostro sistema immunitario!
    Di seguito il link che collega al video in cui la suddetta dottoressa dice quanto scritto sopra:

    https://youtu.be/1ieeyT_7PuM

    Perchè non ne parla nessuno?
    Sempre a modesto parere della sottoscritta, la notizia NON È CONVENIENTE per le lobby farmaceutiche!!!

  3. Grazie mille carissimo dr Rainò per la sua disamina sulla “pandemia da covid-19”!
    Già fin dall’inizio della cosiddetta “pandemia”, ho capito che qualcosa non quadrava per le continue contraddizioni:chi la diceva in un modo, chi nell’altro e differente dal precedente consiglio, ecc., ecc.!
    Per non parlare del fatto che vietavano di uscire: Da che mi ricordo, voi medici consigliate di stare all’aria aperta e al sole, come mai si doveva stare al chiuso per non essere Infettati?
    Davano l’impressione di un virus bisbetico e alquanto bizzarro!
    Quel che non ho mai capito, è come mai la maggior parte del popolo italiano è così impressionabile?
    Ha dimenticato che 2 + 2 deve sempre dare 4 e non ogni tanto????

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.